• Palazzo Manzi, Piazza Paracchini, 6 22014 Dongo (Como)
  • +39 0344 82572 / +39 0344 81333
  • info@museofineguerradongo.it
  • it ITA en ENG

Dongo – il paese

dongo1
Il paese di Dongo si trova sulla sponda occidentale del Lago di Como a circa 50 km dal capoluogo. Si estende tra lo sperone roccioso detto Sasso di Musso, verso la foce del torrente Albano, fino alla località chiamata Bersaglio.

Alle spalle dell’abitato, oltre le sue numerose frazioni, la Valle Albano con i paesi di Stazzona, Germasino (comune di Gravedona ed Uniti) e Garzeno.

Il nucleo storico del paese si snoda lungo le strette viuzze che portano alle antiche frazioni di Martinico e Barbignano, anche se il rapido sviluppo economico del dopoguerra ha portato una notevole espansione edilizia verso la piana di consiglio di Rumo (Gravedona ed Uniti), oltre il torrente Albano che divide il paese sfociando a lago nei pressi del porto delle ex Fonderie Falck.

Sin dal XV secolo la principale risorsa economica fu lo sfruttamento dei giacimenti di ferro, con la costruzione degli altiforni e degli edifici per fondere e lavorare il metallo. Nel corso dell’Ottocento nasce l’azienda metallurgica dei Rubini che si svilupperà nel Novecento con la famiglia Falck, divenendo la più importante risorsa economica dell’Alto Lago.

Oggi il paese è una dinamica e promettente località turistica dove sono presenti silenziosi campeggi in riva al lago, gelaterie, ristoranti, strutture sportive e centri velici. Un’importante località del Lago di Como, tutta da scoprire, con piacevoli passeggiate per ammirare le testimonianze storiche e artistiche che Dongo custodisce.